Vita della comunità 07/24

Care amiche e cari amici,
si avvicinano i giorni della Pasqua, in cui si commemorano la morte e la risurrezione di Gesù, l’amico della vita e della pace. Purtroppo sono giorni in cui assistiamo a un proliferare di violenza e di desolazione: popoli che si combattono, azioni terroristiche, persone che vivono in veri e propri lager (avrebbero bisogno di protezione e invece non trovano solidarietà), bambini sfruttati e uccisi, povertà crescente a motivo di ricchezze mal distribuite, malati e anziani a rischio di abbandono, insostenibili condizioni carcerarie: questi sono solo alcuni esempi degli innumerevoli disagi che, nel nostro mondo avanzato, non trovano soluzione. Durante le celebrazioni chiederemo ancora una volta al Dio della Creazione e della Rinascita di aiutare l’umanità ad avanzare sulla strada della civilizzazione e della fraternità.

Gli orari delle celebrazioni pasquali sono quelli riportati sul sito: giovedì santo, 28 marzo, Messa nella Cena del Signore alle 18.00; venerdì santo, 29 marzo, Celebrazione della Passione del Signore alle 18.00; sabato santo, 30 marzo, Veglia pasquale alle 21.30; domenica di Pasqua: Messe secondo il consueto orario festivo. Tutte queste celebrazioni si svolgeranno nella chiesa di San Lorenzo.

Fin da ora avverto che lunedì 1 aprile, giorno dell’Angelo, verrà celebrata una sola messa alle 11.00 in san Lorenzo.

Nei primi giorni della settimana, lunedì, martedì e mercoledì, in via prudenziale, non verranno celebrate le messe in San Lorenzo a causa di alcuni lavori di manutenzione che interesseranno la navata della chiesa.

Lunedì 25 marzo, all’oratorio dell’Ausiliatrice, per i giovani delle superiori (e oltre) è possibile accostarsi al sacramento della Confessione. Si inizia con la preghiera e la riflessione comunitarie alle 19.00, a cui segue la confessione individuale. Al termine si cenerà insieme con la pizza.

Sabato prossimo, 30 marzo, è il giorno dedicato alle confessioni: sarà possibile accedere al sacramento secondo questi orari: dalle 9.30 alle 12.00; dalle 16.00 alle 18.00.

Nei giorni scorsi sono stato travolto dall’affetto di moltissimi che mi sono stati vicini e mi hanno espresso condoglianze per la morte di mia mamma. Non ho parole per ringraziarvi, tanto e tale è stato il sostegno che ho ricevuto. Infinite grazie per l’amicizia e la fraternità che mi avete generosamente riservato!

Spero che possiamo tutti quanti trascorrere una buona Settimana Santa!

Un saluto vivissimo agli anziani e ai malati

Don Emilio – con me vi saluta don Roberto

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.